DARGEN D’AMICO

dargen-ok

Menestrello post-moderno. Cantastorie del ventunesimo secolo. Folletto metropolitano. Rapper in 3D perso fisicamente dentro alle proprie visioni. Stornellatore sentimentale e neo-neomelodico.

Dargen D’Amico è tutte queste cose insieme.

Con un passato che lo ha visto in trio con Jake La Furia e Guè Pequeno, creando il trio delle Sacre Scuole, decide in un secondo momento di intraprendere la carriera da solista pubblicando “Musica senza Musicisti” nel 2006 e “Di Vizi di Forma Virtù” nel 2008 seguiti da un Ep nel 2010 “D (Parte Prima)“.

Ma con “Nostalgia Istantanea” del Giugno 2012 arriva al comando di qualcosa di realmente unico, un futuristico flashback di beat generation, dove le generazioni sono quelle ancora da venire. Due lunghi flussi di coscienza, Nostalgia Istantanea e Variazioni Sul Tema Nostalgia Istantanea, rispettivamente di 18 e 20 minuti, che sono un picco della poetica dell’artista eoliano-milanese. Non più rap, non più canzoni, solo pura visione audio-poetica.

Il suo percorso artistico è in continua crescita e durante questi anni non smette di esibirsi nei club. Recentemente è stato scelto da Paolo Giordano per affiancare Ron e Omar Pedrini nella giura del concorso “Area Sanremo” che porta i vincitori ad esibirsi alle finali per salire sul tanto ambito palco dell’Ariston.

Dargen D’Amico sul Web