Xabier Iriondo

Xabier_foto_Natalia_Saurin

Xabier Iriondo dopo 20 anni di carriera, realizza il suo primo album da solista intitolato Irrintzi che in lingua basca rappresenta un urlo stridente, sonoro e prolungato che esce l’11 settembre 2012 per Wallace Records, Phonometak, Santeria, Long Song Records, Brigadisco e Paintvox.

Un doppio LP a 33 giri composto da brani originali, alcune covers e due stampe serigrafiche su vinile. La musica tradizionale basca, il rock e le sue derive e la sperimentazione sonora sono i comuni denominatori di questo doppio vinile in edizione deluxe. In questo viaggio Iriondo e’ stato accompagnato da alcuni musicisti di differenti aree musicali: membri di Afterhours (Agnelli, Prette, Dell’Era), Paolo Tofani (AREA), Roberto Bertacchini (Starfuckers), Cristiano Calcagnile (S.Bollani), Bruno Dorella e Stefania Pedretti (OVO), Gianni Mimmo (raffinato sax soprano), Gaizka Sarrasola (MUSICISTA basco che spazia dal folk alla musica di ricerca). Irrintzi e’ un omaggio di Xabier Iriondo alle sue radici basche, condito dalla sua passione per il rock’n’roll e la musica di ricerca.

Tra il 1992 ed il 2001 realizza 5 albums e centinaia di concerti con la rock band Afterhours, 3 albums con la indie/rock band Six Minute War Madness e 3 albums + 2 miniCD con il progetto A Short Apnea. Dal 2001 sta esplorando le possibilità offerte da alcuni strumenti autocostruiti e dal loro incontro con musica elettronica, field recordings e strumenti elettroacustici. Dal 2005 al 2010 apre a Milano SOUNDMETAK, un negozio/laboratorio dove vende strumenti musicali particolari ed organizza performances musicali.Dal 2010 e’ tornato a collaborare con la rock band Afterhours. In questi ultimi tempi è coinvolto come chitarrista/manipolatore sonoro nei progetti Afterhours, The Shipwreck Bag Show, Mistaking Monks, etc.Il 2012 lo ha visto portare avanti, parallelamente al suo album, il progetto ?Alos- Xabier Iriondo con l’ album Endimione.

Ha suonato dal vivo in Europa, USA, Israele e Giappone e collaborato (dal vivo ed in studio) con svariati artisti tra cui: Damo Suzuki, ZU, Rhys Chatham, Peter Brotzmann, Sinistri, Wu Fei, Paolo Tofani, Gianni Gebbia, Steve Piccolo, Carla Bozulich, Walter Prati, Eraldo Bernocchi, Cristiano Calcagnile, Bruno Dorella, Elio Martuscello, Vincenzo Vasi, Stefania Pedretti, Alberto Morelli, Verdena, Gak Sato, Franceco Cusa, Gianni Mimmo, e moltissimi altri.

Il 2013 è un anno molto impegnativo che lo vede in tour con gli Afterhours e partecipe del progetto Hai Paura del Buio? e il 2014 non sarà da meno.

Xabier Iriondo sul Web