Fabio Cinti2020_©PieroMartinello - Copia

24 aprile 2020 – Esce oggi “Al blu mi muovo”, il nuovo album di Fabio Cinti. Anticipato dal singolo “Giorni tutti uguali” e dal lyric video “Tra gli alberi combatto”, il nuovo lavoro pubblicato da Private Stanze è oggi finalmente disponibile sulle piattaforme di streaming e negli store digitali. La versione fisica dell’album (CD e vinile), la cui realizzazione è stata rallentata dal lockdown, è invece prenotabile sul sito dell’artista.

ASCOLTA “AL BLU MI MUOVO” 

“Al blu mi muovo” è frutto di una profonda riflessione sulle insicurezze, sulla caducità delle convinzioni e delle euforie, sul rapporto complicato e incostante tra artista e atto creativo, ma anche sulla forza della grazia e memoria, doti spirituali vitali e durature.

AL BLU MI MUOVO ovvero

“COME EVITARE DI DIVENTARE GIOVANI”

di Fabio Cinti

Più passano gli anni e più, paradossalmente, mi sento insicuro.

Ho creduto molte cose che nel corso del tempo si sono rivelate solo convinzioni temporanee.

Ci sono stati momenti di eccitazione in cui mi sono sentito completamente inadatto, altre in cui ho pensato che avrei avuto con certezza le mie soddisfazioni, vivendo piccole magnifiche euforie.

Oggi mi sembra che tutto sia instabile e velocemente mutevole.

Il mio stesso umore lo è, e a osservare bene, quello di molti.

È molto difficile capire quali siano le necessità singolari e generali e certamente, in tempi complicati come questi, un album di canzoni non è necessario, per quanto possa essere (e ammesso che lo sia) buono il suo contenuto.

E proprio in virtù di questo, avevo perso la spinta per continuare a scrivere, soprattutto perché ogni cosa che leggevo e ascoltavo mi sembrava confezionata per un social, per uno spot. Mi sembrava che tutto fosse pensato, scritto, prodotto a priori per essere uno slogan di se stessi. Di fronte alla potenza incredibile e spaventosa della Natura, l’impulso non mi pareva fosse più quello di cercare i movimenti dell’anima e del cuore, ma piuttosto quello di scattare la foto nella giusta angolazione che, con una frase a effetto e senza troppo senso (pensare distrae), generasse almeno un centinaio di like.

Poi, proprio dalla persona che mi ha insegnato, ispirato e supportato, è arrivato il consiglio più alto: “ognuno combatte la propria guerra come può, con le armi che ha e rispetto al proprio coraggio, e il coraggio massimo è quello dell’eremita, che da solo sorregge le sorti del mondo. Tu? In che modo vuoi dare il tuo contributo?”.

Così scrissi di getto Tra gli alberi combatto, la canzone che apre l’album, dove è racchiuso il suo senso: “tra gli alberi combatto la mia guerra e dietro l’ombra ti vengo a incontrare, se hai inventato il tuo passato puoi inventare anche il futuro, ed evitare così di diventare giovane”.

Sono un devoto fan della grazia e della memoria: credo che in queste due doti dello spirito risiedano le più alte forme d’arte che un essere umano possa produrre, le più importanti e le più durevoli.

Nella mia condizione di incertezza non posso che inseguirle, cercarle, proteggerne ogni guizzo che genera gli inafferrabili attimi del futuro, muovendomi spaesato e pieno di meraviglia dentro ogni mia malinconia, che muove ogni mio passo.

E tu? In che modo vuoi dare il tuo contributo?

TRACKLIST 

1. Tra gli alberi combatto

2. Giorni tutti uguali

3. Da lontano

4. Che cosa succede?

5. Amore occasionale

6. La sventurata rispose

7. Vieni con me

8. Il grande balzo in avanti

 CREDITI:

Scritto, arrangiato, prodotto e registrato da Fabio Cinti.

Mix e post-produzione di Raffaele Stefani – FM Studio / Monza

Ascoltatore: Lele Battista

Master: Andrea De Bernardi – Eleven Mastering / Busto Arsizio (VA)

Label: Private Stanze

Edizioni: Kizmaiaz Edizioni Musicali

Foto di copertina: Ewa Szymczak

 

 “Grazie a Monica Mian, Luca Spaggiari, Lele Battista, Nora Bentivoglio.

Ma soprattutto grazie a Raffaele Stefani, senza il quale mi sarei disperso.”

 

Dedicato a Gianni Lisi.

 

©℗2020 – Fabio Cinti, Raffaele Stefani e Kizmaiaz Edizioni Musicali

Tutti i diritti sono riservati. Distribuito da Audioglobe Srl.

al blu-bauletto-draft2

Fabio Cinti, musicista, cantautore, autore.

La sua storia discografica inizia nel 2011, anno di uscita del suo primo album “L’Esempio delle Mele”, dove già compaiono i nomi delle collaborazioni maturate nel tempo. Su tutte spiccano quella di Morgan, di Massimo Martellotta (Calibro 35) e Pasquale Panella, autore del testo di un brano.

Negli anni a seguire pubblica gli altri album: “Il Minuto Secondo” e poi “Madame Ugo” – In quest’ultimo, uscito per Mescal e prodotto da Lele Battista, compaiono altre due importanti collaborazioni, quella con Franco Battiato, autore di un inedito, e con Paolo Benvegnù.  A marzo del 2015 esce “FQ”, un EP di cinque tracce elettroniche/sperimentali che lo stesso Cinti definisce “un tenerissimo mostro”.

Nel 2014 “Tutto t’orna”, album che contiene una raccolta di undici canzoni tratte dai tre dischi precedenti riarrangiate per quartetto d’archi, pianoforte e chitarra acustica, sotto la direzione del Maestro Carlo Carcano.

L’album successivo è prodotto da Paolo Benvegnù: “Forze elastiche”. Anche qui compaiono alcune collaborazioni, su tutte quella di Nada, a cui è affidata l’interpretazione di un brano. Ci sono anche The Niro, Massimo Martellotta e Alessandro Grazian.

 Il 27 aprile del 2018 esce La voce del padrone – un adattamento gentile: il capolavoro del 1981 di Franco Battiato viene eseguito in un adattamento per quartetto d’archi, pianoforte, voce e cori. L’album viene accolto con forte entusiasmo sia da parte della critica che del pubblico, tanto che Fabio Cinti vince la prestigiosa Targa Tenco 2018 nella categoria “Interprete di canzoni”.

Il nuovo album “Al blu mi muovo” esce in digitale il 24 aprile 2020, anticipato dal singolo “Giorni tutti uguali” il 28 febbraio.

Nel 2020 Fabio Cinti inizierà anche una importante collaborazione con la fisica, scrittrice e divulgatrice Gabriella Greison.

Inoltre: Fabio Cinti è stato producer al fianco di Morgan per sette edizioni di X-Factor. Ha scritto musiche per il teatro e per cortometraggi; ha aperto i tour di Franco Battiato (2012/2013), Scisma (reunion del 2015), e date di Giorgio Canali e Mario Venuti. Ha collaborato anche con Livio Magnini, Fabio Zuffanti (sua è la voce dell’album “In/Out”), Irene Ghiotto (con la quale ha scritto l’album in inglese “The thin lie” con il nome Project Marvis), Elisa Rossi, Lucio Bardi…

A Fabio Cinti è dedicata una monografia di Studio XXXV Live in onda su SKY Arte e, sullo stesso canale, partecipa a assieme a Morgan alla monografia su La Voce del Padrone per la serie “33 giri – Italian Masters”.

 


 

READ MORE:
FABIO CINTI
sito | facebook