germi_foto

HUGO RACE FATALISTS, BLASTULA, RAVE FOSTER WALLACE E IL DOCU-FILM “BLOOM”.

LA PROGRAMMAZIONE DI GERMI
DAL 3 AL 9 GIUGNO.

Un progetto di Francesca Risi, Gianluca Segale, Rodrigo D’Erasmo e Manuel Agnelli

GERMI
GERMI è un contenitore fisico di pensiero.

 GERMI è una libreria tematica.
GERMI è un luogo dove creare nuove forme espressive.
GERMI è uno spazio in cui incontrarsi che crescerà in sinergia con il quartiere che lo ospita.

GERMI

Via Cicco Simonetta, 14/A – Milano
www.germildc.it

+++INGRESSO con TESSERA ACSI OBBLIGATORIA+++

compilazione del form almeno 24 ore prima dell’evento

EVENTI DELLA SETTIMANA: 3 – 9 GIUGNO 2019

Mercoledì 5 giugno
HUGO RACE FATALISTS
Ingresso 10 euro + tessera ACSI

Ore 21:00

 hugo race 

Dopo le recenti escursioni di Hugo Race nell’elettronica mondiale e nel blues del 21° secolo, l’ex Bad Seed è tornato con un nuovo album di canzoni folk moderne, Taken By The Dream, pubblicato su Glitterhouse Records il 26 aprile 2019.

Seguendo l’album solista di Hugo del 2010, “Fatalists“, un mix unico di alt-country ed elettronica registrato in Italia con Sacri Cuori, la band ha assunto il nome di Fatalists e ha fatto un lungo tour in Italia, consolidando il loro sound unico nel 2012 We Never Had Controllo. Un EP Orfani a cinque tracce è seguito nel 2014, insieme a tournée in Europa e in Australia.

http://www.hugoracemusic.com

Venerdì 7 giugno

BLASTULA – SCARNO DUO

Cristiano Calcagnile: batterista, percussionista e compositore

Monica Demuru : vocalist, performer e drammaturgo
Ingresso 10 euro + tessera ACSI

Ore 21:00

 blastula

Blastula è il nome dell’embrione animale in una delle fasi di suddivisione interna. Non più bicellulare non ancora organismo completo. Blastula è anche il nome del duo fondato nel 2006 da Cristiano Calcagnile e Monica Demuru col quale i due propongono un percorso sonoro multilinguistico con una particolare attenzione alle relazioni tra scrittura e improvvisazione, drammaturgia e suono puro.

Il tema guida del loro progetto è quello dell’Identità come stratificazione di vite e memorie. Perciò compaiono materiali provenienti da poesia e musica tradizionali, dalla musica colta e popolare, insieme a suggestioni letterarie e composizioni estemporanee come sospensioni o risposte in relazione all’insieme. Questo è costituito da una serie di blocchi improvvisati in cui si inseriscono e a cui si accostano frammenti, temi e brani composti autonomi. Come nelle tradizioni popolari, il testo è scansione di sillabe, portatore e sintetizzatore di ritmo e senso, in relazione oscura tra narrazione e mistero del suono.

http://www.cristianocalcagnile.eu/blastula/

Sabato 8 giugno
RAVE FOSTER WALLACE

UN PROGETTO DI STEFANO BARTEZZAGHI E FANNY & ALEXANDER

Fanny & Alexander/Olinda Presentano: Rave Foster Wallace – Maratona Infinite Jest.

Incontro con: Luigi De Angelis
Ingresso gratuito con tessera ACSI

Ore 19:00

rave dfw

Da Germi verrà presentato Rave Foster Wallace un progetto a cura di Stefano Bartezzaghi e Fanny & Alexander.

Una maratona dedicata a Infinite Jest di David Foster Wallace che prende la forma di uno stravagante happening, o attraversamento del romanzo, non uno spettacolo ma una “lettura incarnata” da parte di artisti, attori, studiosi, traduttori, pensatori in relazione a differenti zone, parti, argomenti, colori, temperature, figure geometriche, residui organici, luci, ombre di quest’opera. Il progetto che verrà presentato consisterà in una giornata, strutturata nell’arco di dodici ore, in cui si andrà a disegnare in maniera non consequenziale tutto il racconto, in un allestimento site-specific all’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di una serie di situazioni che vedono pensatori, artisti e attori, variamente attraversati dai temi e dai testi del romanzo.

Domenica 9 giugno
PROIEZIONE DOCU-FILM “BLOOM”

UN DOCUFILM APPASSIONATO CHE RACCONTA I 30 ANNI DEL BLOOM DI MEZZAGO
Ingresso gratuito con tessera ACSI

Ore 19:00

 bloom

Un docufilm appassionato che racconta i 30 anni del Bloom di Mezzago, locale attento alla scena underground indipendente, al cinema e alle arti. Un racconto che rispecchia quello che è successo dentro alle mura di via Curiel ma pure fuori di esse, rievocando i contesti sociali e artistici dell’Italia dagli anni ‘80. La storia e la passione del Bloom diventano un film, anzi, per la precisione un docu-film: 96 minuti di immagini, parole, suoni e canzoni per fissare nella memoria ciò che il centro multiculturale di Mezzago ha significato – e continua a significare – per la musica e la cultura. È quanto realizzato dal regista Filippo D’Angelo, che con le riprese di Ezio Riboni ha dato vita al film-documentario “Bloom M0ovie”, una sfilata di testimonianze, ricordi e ricostruzioni su cosa è stato il Bloom dal 1987 a oggi.

 


READ MORE

Facebook

germiLDC

https://www.facebook.com/germiLDC/

Instagram

@germiLDC

https://www.instagram.com/germildc/

Website

www.germildc.it